Al pensiero di trasferire il bambino nelle mani sbagliate, il tuo cuore sta spremendo? Dov’è così tanta ansia e quanto è giustificato?

La psicologa dei bambini Galia Nigmetzhanova aiuta gli adulti a capire meglio se stessi e i loro figli.

Tuo figlio passerà la prima volta senza di te per la prima volta – va con una tata in mare. La figlia va nel cottage da sua nonna … al pensiero che dovrà trasferire il bambino nelle mani sbagliate, il cuore si stringe dall’ansia. Sembra ad alcuni genitori che l’altra persona non farà parte, non sembrerà e succederà qualcosa.

Le cause delle paure sono spesso in passato. Uno di quegli adulti che hanno difficoltà a lasciare andare un figlio o una figlia da soli, i loro genitori erano eccessivamente patrocinati. E ora riproducono inconsciamente lo stesso modello di comportamento. O, al contrario, i genitori si sono preoccupati molto di loro e, diventando adulti, scelgono involontariamente lo scenario opposto. „Qualcuno è la partenza del bambino dal fatto che priva (anche se per un po ‚) il controllo su di lui“, afferma Gali Nigmetzhanova. – E la necessità di controllare ogni momento della vita di un figlio o una figlia può essere dovuto al fatto che i loro genitori stessi durante l’infanzia si sono sentiti non protetti prima delle minacce del mondo esterno.

Un altro aspetto della situazione è una questione (non) di fiducia. „Dubbio in un altro – che si tratti di una tata, una sorella, una nonna – può nascondere una sfiducia in se stesso, la debolezza della sua posizione, – Spiega Gali Nigmetzhanova. – L’ansia appare spesso dove agiamo per inerzia, senza analizzare il motivo per cui il viaggio è generalmente iniziato. In assenza di questa chiarezza, facciamo confusione, preoccuparci per le sciocchezze della famiglia, temono che il bambino sia sovraccarico o viziato, perdendo di vista l’importanza della comunicazione con la nonna, per esempio. In quale altro modo puoi dargli un’esperienza di appartenenza al genere?“Quindi, mandando il bambino in vacanza, vale prima di tutto per realizzare le sue intenzioni e priorità. „Pensa e persino scrivi ciò che ti aspetti da una persona a cui delega la responsabilità per il bambino“, afferma Galia Nigmetzhanova. – Quindi, durante la riunione (ma non in fuga e non per telefono), discuti tutte le „clausole del contratto“, le possibili concessioni e i confini del consentito „. È importante costruire relazioni con un fiduciario come partner che è alla pari con te per un bambino. Onestamente, dire della tua ansia e spiegare direttamente cosa stai approvando e cosa non stai assumendo nessuna situazione. Ma allo stesso tempo, rispetta l’opinione di qualcun altro e preparati a discutere nuove circostanze.

Tuo figlio imparerà a costruire relazioni con un’altra persona. E acquisirai esperienza di fiducia negli altri, e quindi a te stesso. E ti sentirai come un genitore più competente. Non è questo un motivo per la gratitudine?“

Lo psicologo francese racconta ai genitori come imparare a lasciare che i bambini vadano oltre da soli

https://kamagraprezzo.com/

, senza privarli di „assicurazione“ e senza lasciarne uno contro uno con problemi (Clever, 2014).

Gali Nigmetzhanova, principale psicologo del Mosca Psychological Center for Family Support „Contatto“.